Vai al contenuto principale.

Chi siamo

Perché è nata la nostra associazione

La scienza e la tecnologia non sono argomenti che interessano molto i media. La ragione è legata al fatto che c’è molta gente che antepone, giustamente o no, politica, sport e gossip alle scoperte scientifiche o agli sviluppi tecnologici, a meno che non si tratti di nuovi telefonini o televisori o qualche dispositivo biomedico che dia l’idea di vivere meglio e più a lungo.

Questa constatazione ha indotto un gruppo di amici a costituire questo circolo, con lo scopo di colmare questa (a nostro parere) lacuna nell’informazione scientifica.

Gli strumenti che abbiamo pensato ed attuato per raggiungere l’obiettivo sono sostanzialmente 3:

  1. Istituire un sito (questo) con il quale raggiungere tutti coloro che sono interessati ad un aggiornamento continuo e costante oltre che professionale sui temi attuali della scienza e della tecnica, in particolare per i settori astronomia, astronautica, tecnologia ed energia.
  2. Redigere una rivista “Il Cosmo News”, trimestrale, ad uso interno, quindi a disposizione dei soli soci, e formata dal contributo di esperti e volontari, con la quale si andranno a colmare o ad approfondire quegli argomenti che verranno trascurati dall’informazione ordinaria.
  3. Organizzare incontri, meeting e corsi su temi specifici inerenti la missione del circolo.

I soci fondatori sono tutti fortemente motivati e attivi nella redazione della rivista e nella creazione di eventi.

Chi sono i membri del comitato direttivo

L'associazione nata nel 2008, ha rinnovato il comitato direttivo dopo i primi cinque anni di vita.

L'attuale comitato direttivo, eletto a novembre 2013, è così composto
(ordine alfabetico per nome):

Benedetta Marmiroli   Benedetta Marmiroli, senior scientist presso l'università tecnica di Graz, e redattore de "Il C.O.S.Mo. News".
Carlo Alberto Sitta   Carlo Alberto Sitta, professare di filosofia e presidente della Università della terza Età.
Ciro Sacchetti   Ciro Sacchetti: astrofilo, redattore de "Il C.O.S.Mo. News" Socio fondatore e vicepresidente della nostra associazione.
Davide Borghi   Davide Borghi: Technology Specialist presso Tetra Pak, Docente a contratto presso Universita' di Modena e Reggio e redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore della nostra associazione.
Francesco Leali   Francesco Leali, ricercatore, robotica, Università di Modena e Reggio e redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore della nostra associazione.
Franco Villa   Franco Villa, professore di fisica e redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore della nostra associazione.
Lamberto Dolce   Lamberto Dolce, astrofilo e scrittore di racconti di fantascienza. Redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore della nostra associazione.
Leonardo Avella   Leonardo Avella, Product manager presso Longwave srl. e redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore della nostra associazione.
Luciano Bozzoli   Luciano Bozzoli, astrofilo e radioamatore. e redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore della nostra associazione.
Luigi Borghi   Luigi Borghi, Astrofilo e relatore di astronomia ed astronautica alla Università della terza Età. Redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore e presidente della nostra associazione.
Marta Menani   Marta Menani, avvocato. Cofondatrice della nostra associazione e segretaria della nostra associazione.
Matteo Borghi   Matteo Borghi, Head Electronic Engineer presso la Catta27 S.r.l e Socio fondatore della nostra associazione.
Rino Petocchi   Rino Petocchi, promotore, Socio fondatore ed ex segretario della nostra associazione.
Roberto Castagnetti   Roberto Castagnetti, responsabile sicurezza logica BPER e redattore de "Il C.O.S.Mo. News". Socio fondatore della nostra associazione.

Di seguito proponiamo una stralcio del nostro statuto:

Articolo 1.

Costituzione, denominazione e sede

  1. E’ costituita l’associazione denominata “Il C.O.S.MO.”; con sede nel comune di Modena (MO), in Via Buozzi 339.
  2. L’associazione si caratterizza come organizzazione, ai sensi della legge 383/2000 e gli eventuali utili debbono essere destinati interamente alle realizzazioni delle finalità istituzionali.
  3. La durata dell’Associazione è illimitata.  La fondazione dell’Associazione viene ufficializzata nella data del  12 novembre 2008, data di redazione dello statuto sociale.

Articolo 2.

Scopi e attività

L'Associazione “Il C.O.S.MO.” acronimo di Circolo di Osservazione Scientifico-tecnologica di Modena, ha come scopo la promozione della conoscenza scientifica e tecnologica, con particolare riguardo all’astronomia, all’astronautica ed alle tecnologia ad esse associate quali la robotica le telecomunicazioni e l’elettronica, oltre al  continuo aggiornamento dello stato dell’arte a livello mondiale nei settori specifici.

L’obiettivo è quello di fornire ai soci e non solo uno strumento di formazione e di aggiornamento.

Essa potrà pertanto:

promuovere, organizzare e gestire nell'ambito dei territori comunali, provinciali, nazionali e nell'Unione Europea tutte le attività e le iniziative necessarie alla realizzazione dei fini sociali; programmare e gestire l’organizzazione o la partecipazione a convegni o manifestazioni scientifiche, diffusione dell’astronomia ed astronautica nelle scuole,  presentazione di libri e performances, coordinamento e pubblicazione di fascicoli, riviste, libri a carattere culturale; collaborare con altre organizzazioni similari allo scopo di unire le forze organizzative per la realizzazione degli scopi sociali; potrà aderire, con la sola delibera del Consiglio Direttivo, ad altri enti o iniziative con scopi analoghi o affini ed iscriversi in registri o albi comunali, provinciali, regionali, nazionali, europei i cui statuti o le cui finalità non contrastino con quanto è contenuto nei presente atto.                                      

Articolo 3.

Soci.

Il numero del soci è illimitato. Possono aderire all'Associazione “Il C.O.S.MO.” sia persone  fisiche che Persone giuridiche. La quota sociale è stabilita annualmente dall’Assemblea dei soci, ogni socio può sottoscrivere più quote, pur avendo diritto ad un solo voto indipendentemente dalle quote sociali sottoscritte. I soci possono decidere di contribuire con una quota annuale straordinaria per copertura delle spese sostenute dall'Associazione.

L'adesione all'Associazione “Il C.O.S.MO.” al prezzo di €15,00 è annuale e decorre dal primo gennaio al trentun dicembre; essa viene tacitamente rinnovata salvo disdetta con lettera raccomandata A.R. entro il trenta settembre di ogni anno.

Articolo 4.

Criteri di ammissione e esclusione dei soci.

L'ammissione a socio viene deliberata dal Consiglio Direttivo, previa presentazione della domanda scritta ed il versamento della quota annua di €15,00.  In caso di recesso, dimissioni, espulsione, il socio non ha diritto al rimborso delle quote annue sottoscritte e impegnate dall'Associazione per realizzare degli scopi sociali. Il patrimonio e riserve saranno devoluti a fini di pubblica utilità o ad altre associazioni culturali perseguenti il medesimo oggetto sociale dell'Associazione culturale “Il C.O.S.MO.”. Gli eventuali utili della gestione annuale non saranno distribuiti tra i soci ma verranno accantonati ad aumento delle riserve o investimenti degli scopi sociali, comunque in ottemperanza e nei limiti previsti dalle vigenti e citate leggi.

Articolo 8.

Doveri e diritti degli associati.

Il Comitato Direttivo è costituito da un minimo di tre a un massimo di quindici membri ed è eletto da un'Assemblea ordinaria. Dura in carica cinque anni.

Il Comitato Direttivo elegge un Presidente, cui spetta la rappresentanza dell'Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio.

Il Comitato Direttivo può attribuire incarichi operativi o di consulenza anche a soci non eletti nel medesimo Comitato Direttivo a ad esterni.

Al Comitato Direttivo spettano l'amministrazione ordinaria e straordinaria dell'Assemblea nonchè i poteri di deliberare l'accettazione dei soci, le sanzioni disciplinari e l'ammontare della quota sociale annua.

Il Comitato Direttivo ove ne ravvisasse la necessità, potrà nominare tutte le commissioni di lavoro che riterrà opportune. In tali commissioni potranno essere chiamate persone competenti anche se non socie. L'assunzione di una carica sociale non comporta alcuna retribuzione.