Vai al contenuto principale.
Area Riservata   Utente: Password:
Chiavi di ricerca:

L'Associazione

18/11/2017 - Grazie a tutti quanti. La cena è stata un successo!

La vostra partecipazione è il fondamento della nostra associazione.

Il presidente.

18-11-2017 – La Boston Dynamics continua a stupire con in suoi androidi.

Atlas, nuova generazione di robot antropomorfo e prestazioni eccezionali, incredibili.
(Credit Boston Dynamics)
Di questa piccola azienda americana, la Boston Dynamics, ora acquisita da Google, ne abbiamo già parlato abbondantemente ma oggi non posso fare a meno di rimetterla alla vostra attenzione.
Guardatevi questo video https://youtu.be/fRj34o4hN4I .
Ora è evidente che non è solo un video a forte impatto spettacolare, ma dimostra anche a che punto è arrivata la velocità di elaborazione ed attuazione dei controlli robotici.
Il processo input-elaborazione-output, ha raggiunto velocità impensabili solo fino a cinque anni fa.
È evidente che l’obiettivo della Boston Dinamics non è certo quello di mandare i suoi robot alle olimpiadi e neanche ad un circo, vuole solo essere un test di affidabilità del sistema sotto una dinamica molto veloce come quella di un salto “mortale” all’indietro.

Ma se a questo controllo di movimento di un antropomorfo andiamo ad aggiungere, ad un livello superiore della gerarchia di controllo di una macchina, la eccezionale crescita della intelligenza artificiale (AI) che si sta sviluppando nei laboratori di Google che ora controlla la Boston Dynamics, ma anche di Apple, Facebook e Microsoft, ne emerge un quadro molto vicino al classico androide che vediamo nei film di fantascienza anticipativa.
Solo che questa è realtà!
Il prodotto finale non è ancora chiaro ma suppongo che verrà messo sul mercato un prodotto aperto, un androide con un sistema operativo di base che permetta all’utente finale di configurarlo con una certa flessibilità. Chi saranno gli utenti? In prima fila vedo i militari, poi sicuramente i servizi pericolosi che possono mettere a rischio la vita.
Avremo insomma dei partners robusti a cui affidare compiti gravosi.
Qui a fianco un frame del filmato che coglie Atlas in volo durante il salto mortale.
Redatto da Luigi Borghi.
Fonti:
https://www.bostondynamics.com/robots
http://newsspazio.blogspot.it/