Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Intelligenza Artificiale Lezione 2: dai due inverni dell’AI fino a ML, DL e ChatGPT

Ottobre 13 ore 18:30 - 20:30

Corso in 8 lezioni presso UTE, tenuto da Davide Borghi

Via Cardinal Morone 35, Modena

Ogni venerdi di Ottobre e Novembre alle 18:30.

L’Intelligenza Artificiale sara’ o la cosa migliore o quella peggiore che e’ capitata all’Homo Sapiens. Non puo’ essere qualcosa di ininfluente. Se sara’ la cosa migliore o peggiore dipendera’ da che uso ne faremo. E se la useremo o saremo usati da essa.

1) le 4 rivoluzioni industrialil’impatto sulla societa’ e la Storia

Dall’invenzione della macchina a vapore, alla catena di montaggio, all’elettronica, internet, internet delle cose e l’intelligenza artificiale, e come tutto questo ha cambiato e sta cambiando le nostre vite, ad un ritmo, che a volte supera la capacita’ di previsione e di gestione. Ma, come ha ben detto Noah Harari, “se anche volessimo frenare lo sviluppo, non sapremmo comunque dove sono i freni…”

Alan Turing, John McCarthy, John von Neumann, Deep Blue vs Kasparov, AlphaGo vs Lee Sedol

2) l’Intelligenza Artificialei due inverni dell’AI e l’attuale incredibile sviluppo fino a Machine Learning, Deep Learning e ChatGPT

Dalla sua concezione (Ada Lovelace, Alan Turing, John von Neumann) fino ai giorni nostri l’intelligenza artificiale ha avuto diversi periodi di entusiasmo, poi seguiti da delusione. Ma stavolta sembra che non sia cosi’, e l’entusiasmo e le sorprese aumentano di continuo…

Yann LeCun di Meta, Geoffrey Hinton di Google, Kate Crawford di Microsoft, Demis Hassabis di DeepMind, Andrew Ng di Google e prima di Baidou, Andrej Karpathy di Tesla, Sam Altman di OpenAI

Lead Players: Microsoft-OpenAI, Google-Alphabet-DeepMind-AlphaGo, Meta-Facebook

3) AI: prospettive future sul breve termine

Come l’intelligenza artificiale potrebbe cambiare l’industria, i servizi, i trasporti con la guida autonoma, la societa’ e le nostre vite nei prossimi anni di questo decennio

Natural Language Processing, Computer Vision, Predictive Maintenance / AHM, Advanced Process Control, AI in education, AI e salute. L’AI puo’ personalizzare le esperienze educative degli studenti, fornire feedback continuo sulla performance dello studente, e automatizzare tutti i compiti amministrativi e burocratici, liberando tempo e risorse per quello che sappiamo fare meglio e piu’ ci piace fare. L’AI puo’ anche essere usata per processare automaticamente immagini come lastre a raggi-X, NMR, ecc., scoprire / inventare nuove medicinali, anche a livello molecolare, monitorare pazienti automaticamente ed in modo continuo, personalizzare il trattamento medico in base alle proprie esigenze ed al proprio genoma (DNA).

4) AI nella Fantascienza

Da “HAL9000 di 2001 Odissea nello Spazio” ai replicanti di Blade Runner, fino alle “menti” della Cultura nei romanzi di Iain Banks. E aspetti semi-seri: Pensiero Profondo della mitica “Guida Galattica per autostoppisti” di Douglas Adams. Androidi e Cyborgs. E molto di piu’…

5) AI: rischi e regolamentazione

Come diceva Stephen Hawking l’AI sara’ o la cosa migliore o quella peggiore che e’ capitata all’Homo Sapiens. Ma non puo’ essere qualcosa di insignificante o ininfluente. Se sara’ la cosa migliore o quella peggiore dipendera’ da che uso ne faremo. E se la useremo o saremo usati da essa.

L’Unione Europea sta muovendosi per regolamentare il settore con il AI Act e Data Act

6) AutomazioneRoboticaCoboticaDroni, Sonde spaziali ed AI

L’Automazione la ha fatta da padrone sin dalle precedenti rivoluzioni industriali, ma ora con l’AI puo’ davvero farci fare un balzo in avanti verso la Ligths-Out-Factory: fabbriche talmente automatizzate che si potranno spegnere le luci in quanto non ci sara’ bisogno di continua presenza umana durante la produzione. L’evoluzione dei Sistemi autonomi dall’Apollo Guidance Computer delle missioni Apollo ai Cobots che lavorano in cooperazione con le persone, ai droni sulla Terra, e nello spazio.

Boston Dynamics, Universal Robots, Perseverance NASA Mars Rover, Ingenuity Helicopter

7) AI e autocoscienza. Due cose distinte?

L’essenza dell’AI e la sua attuale base hardware su silicio ed elettronica a stato solido. L’essenza dell’autocoscienza e la sua base fisica: il nostro cervello e sistema nervoso. Congetture a livello di fisica quantistica sulla natura della coscienza di se’. I Computer Quantici.

Roger Penrose, Federico Faggin, Daniel Kahneman, Peter Godfrey Smith, Noah Harari, Allan Hobson.

8) AI: prospettive future sul lungo termine

Stiamo creando una nuova specie vivente? Ci soppiantera’? E se lo fara’, quando lo fara’ e in che modo? E questa potrebbe essere una pessima o ottima notizia? E come esplorare le profondita’ dello spazio con self-replicating probes intelligenti  (von Neumann probes), e perche’ non ne vediamo attorno a noi…

John von Neumann, Noah Harari

Dettagli

Data:
Ottobre 13
Ora:
18:30 - 20:30
Sito web:
https://www.utemodena.it/iscrizioni/

Organizzatore

UTE e COSMO
Phone
059 221930
Email
borghiluigi23@gmail.com
Visualizza il sito dell'Organizzatore

Luogo

Universita della Terza Età
Via Cardinal Morone
Modena,
+ Google Maps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA


Circolo di Osservazione Scientifico-tecnologica di Modena. Missione: divulgare scienza a tutti