Articoli online

Ecco le nostre Flash News pubblicate, che puoi consultare online:

  • IL FUTURO DELLE MISSIONI SU VENERE.
    Battiamo il ferro finché è caldo, quindi penso che dopo la scoperta della fosfina sarà essenziale predisporre osservazioni ripetute delle nubi di Venere, per capire come le concentrazioni di fosfina mutino nel tempo. Però nessuna delle possibili missioni ipotizzate finora sembra attrezzata per questo. Tutte le missioni che la NASA aveva ipotizzato a questo scopo sono state sorpassate in priorità da missioni robotiche verso asteroidi, satelliti e Marte, ma l’agenzia spaziale americana sta comunque investendo su due veicoli spaziali, DAVINCI+ e VERITAS.  La prima missione dovrebbe esplorare l’atmosfera venusiana per comprenderne l’evoluzione, la seconda ha l’obiettivo di mappare con precisione la superficie e … Continua la lettura di IL FUTURO DELLE MISSIONI SU VENERE.
  • C’è vita su Venere?
    L’uomo è un essere molto curioso ed abbiamo da sempre esplorato i confini conosciuti. Grazie a Galileo e Copernico abbiamo capito che il nostro pianeta è uno dei tanti che gira intorno al sole e da allora non abbiamo mai smesso di osservare i pianeti intorno a noi, ma oggi è una giornata storica, perché è stata osservata fosfina nella atmosfera di Venere. La fosfina (PH3) esiste sulla Terra solo attraverso processi biologici (microbi specifici in ambienti privi di ossigeno possono generarla) o attraverso processi industriali in cui è prodotta dalle persone. Nelle comunità di astronomia / astrobiologia non ci … Continua la lettura di C’è vita su Venere?
  • Elicotteri e sottomarini nello spazio!
    L’uomo, si sa, è un esploratore di terra, di mare e dell’aria, e questa nostra passione e predisposizione l’abbiamo applicata abbondantemente qui sul nostro pianeta. Ma mezzo secolo fa abbiamo cominciato ad espandere le nostre virtù anche sulla Luna con un’auto elettrica per consentire ai nostri astronauti della missione Apollo di ampliare il loro orizzonte di esplorazione sul nostro satellite. Ora che ci abbiamo preso gusto ad esplorare il suolo pensiamo all’aria: abbiamo in viaggio verso Marte un elicottero, Ingenuity, appeso alla pancia di un Rover di una tonnellata: Perseverance. Ma non ci fermiamo, perché adesso stiamo pensando ai mari. … Continua la lettura di Elicotteri e sottomarini nello spazio!
  • Il 60° anniversario del volo di Belka e Strelka
    Eroine senza un volto! Si perché le due protagoniste di questa storia non hanno un volto bensì un simpatico muso, si tratta infatti di due cagnette Sovietiche di nome Belka e Strelka, saranno i primi esseri viventi a compiere una serie di orbite a bordo di una navicella Russa e a rientrare sulla Terra sane e salve. Il primato del primo essere vivente nello spazio era dalla piccola Layka anche lei Sovietica (vero nome Kudrjavka, durante la traduzione nelle lingue occidentali ad opera della TASS, venne cancellato a favore del nome della razza di appartenenza, Layka-meticcia più pronunciabile nelle lingue … Continua la lettura di Il 60° anniversario del volo di Belka e Strelka
  • La stella più veloce della Via Lattea
    Una stella che si sposta alla velocità di 24.000 chilometri al secondo e orbita vicinissimo al buco nero supermassiccio Sagittarius A*, presente al centro della galassia, ha battuto ogni record. Commento di Luigi Borghi. S4714 Chiamata S4714, è stata individuata da un gruppo di astrofisici dell’Università di Colonia, in Germania, che ne hanno descritto le caratteristiche in uno studio pubblicato sulle pagine della rivista di settore The Astrophysical Journal. Pur procedendo a una velocità pari all’8% di quella della luce, la stella S4714 impiega 12 anni per completare il suo percorso attorno al buco nero. Durante il suo “viaggio” segue un’orbita piuttosto eccentrica, … Continua la lettura di La stella più veloce della Via Lattea
  • L’astronave SN5 conduce con successo il test di volo di 150 metri
    Space X ha letteralmente preso il volo……. A pochi giorni dal rientro dalla I.S.S.  della navicella Crew Dragon 2 dopo essere stata attraccata alla stazione spaziale per due mesi circa, Space X continua a stupire e a macinare risultati nell’ottica di riportare l’uomo a calpestare il suolo di un altro pianeta. Si perché Elon Musk e il suo Team hanno di fatto riportato due Americani Doug Hurley e Bob Behnken, in un veicolo Americano, lanciato dal un lanciatore americano nello spazio dopo nove anni di digiuno e tante promesse disattese  dell’Agenzia Spaziale Statunitense. Ma le cose non si fermano e … Continua la lettura di L’astronave SN5 conduce con successo il test di volo di 150 metri
  • Importante Contratto per space-x e ula
    Importante contratto per Space X e la concorrente ULA, rispettivamente per 2,5 e 3,5 miliardi $. Sconfitti Grumman e Blue Origin. Novita’ anche per ULA, che nel 2021 abbondonera’ i motori RD-180 russi a favore di innovativi motori a metano e ossigeno. Le due aziende americane Space-X di Elon Musk e ULA (United Launch Alliance, joint venture di Lockheed Martin e Boeing) hanno ricevuto l’incarico di effettuare decine di lanci militari per la US Air Force nei prossimi 5 anni: dal 2022 al 2026 ULA lancerà il 60% dei lanci previsti mentre SpaceX il restante 40%. Questo e’ un risultato … Continua la lettura di Importante Contratto per space-x e ula
  • La sonda InSight della NASA è di nuovo protagonista!
    InSight Dopo altre attività di monitoraggio, la pala meccanica torna sulla sonda termica HP3 e finalmente la seppellisce con uno strato di materiale superficiale. Seguo da tempo questo lander marziano a cui sono state delegate parecchie attività e che ha subito molte disavventure, in particolare proprio sulla sonda HP3 (“Heat Flow and Physical Properties Package”), destinata a misurare temperatura e flusso di calore nel suolo di Elysium planitia. L’obiettivo della missione è quello di investigare sulla struttura interna di Marte allo scopo di ricavare degli indizi sulle fasi più remote della formazione dei pianeti terrestri nella più ampia formazione del sistema solare. Il suo sensibilissimo sismometro … Continua la lettura di La sonda InSight della NASA è di nuovo protagonista!
  • Fotografato un sistema multiplanetario attorno ad una stella di tipo solare a 300 anni luce dalla Terra
    TYC 8998-760 Ci stiamo muovendo velocemente verso la visione diretta dei pianeti extrasolari? Si. È vero! I moderni telescopi ottici di grandi dimensioni aiutano ed aiuteranno sempre di più in questa caccia. Anche i telescopi spaziali, con l’aiuto di sofisticati coronografi, sono e saranno in grado di regalarci informazioni ed immagini sempre più dettagliate. Senza voler fare l’avvocato del diavolo però devo dire che non è da oggi che abbiamo questa capacità. Nell’immagine sottostante abbiamo la fotografia di un sistema planetario della stella HR 8799, distante 129 anni luce da noi, che dal 2009 a 2015 è stata oggetto di … Continua la lettura di Fotografato un sistema multiplanetario attorno ad una stella di tipo solare a 300 anni luce dalla Terra
  • Il primo elicottero su Marte inizierà a volare l’anno prossimo. Ecco come.
    Ingenuity Nella scorsa flash vi avevo parlato di un elicottero che volerà su Marte, quindi mi sembra giusto fornirvi maggiori dettagli. Una missione che allargherà l’orizzonte nel vero senso della parola. Ve ne avevo già parlato nel numero 37 de Il Cosmo news di Giugno 2018, ma ora ovviamente ne sappiamo molto di più. L’elicottero ha già volato qui sulla Terra. Non è stato facile simulare le condizioni marziane dove la gravita è 1/3 di quella terrestre e la densità atmosferica 1/100 (per un elicottero è una condizione molto gravosa), ma i test sono stati superati. Ora resta solo da … Continua la lettura di Il primo elicottero su Marte inizierà a volare l’anno prossimo. Ecco come.
  • Perché l’Europa quest’anno non va su Marte?
    Nell’estate 2020, anno in cui Marte e la Terra si trovano nella giusta posizione per consentire una missione di andata (capita ogni due anni circa), erano previsti tre lanci che avrebbero coinvolto il mondo intero: russi, americani, europei, giapponesi ed Emirati Arabi. Un vero assalto scientifico al pianeta rosso. La NASA, a fine luglio, invierà  “Perseverance”  destinato alla missione Mars 2020 e dovrà, come il suo predecessore Curiosity, cercare tracce di vita sul suolo marziano e inviare dati da analizzare per studiare il Pianeta. Avrà a disposizione un piccolo elicottero per allargare l’area di ricerca. Un vero salto di qualità! Gli … Continua la lettura di Perché l’Europa quest’anno non va su Marte?
  • Gli Emirati alla conquista del pianeta rosso
    Speranza! E’ con questo nome, “Hope”, che gli Emirati Arabi iniziano la loro avventura nell’esplorazione del Cosmo. La sonda Hope, rappresenta il biglietto d’imbarco staccato dai ricchissimi Emirati per intraprendere un lungo viaggio che li porterà ad esplorare il misterioso pianeta rosso; Marte. La loro nuova avventura dopo il loro primo Astronauta Haza Al Maansouri sulla I.S.S. è la sonda Hope che il 15 luglio dovrebbe decollare dal centro Spaziale Tanegashima in Giappone, è destinata a raggiungere Marte e ad indagare sui cambiamenti climatici del pianeta indizio fondamentale per capire come Marte è mutato nei millenni. Quando un altro paese … Continua la lettura di Gli Emirati alla conquista del pianeta rosso
  • L’energia solare dallo spazio alla Terra con le microonde
    L’esperimento sull’X37B del Naval Research Laboratory è sicuramente il precursore di una tecnologica da tempo in studio: cattura dell’energia solare fuori dal l’atmosfera con pannelli fotovoltaici geostazionari al massimo rendimento, conversione in microonde e trasmissione a Terra dove una “rectenna” (cioè una antenna munita di raddrizzatore) la trasforma direttamente in inerzia elettrica a corrente continua. Rendimento attuale: 90%! Ovviamente, dato l’origine del finanziamento, è ovvio che i risultati andranno a soddisfare quelle necessità militari di avere energia continua anche in posti dove altre fonti non possono arrivare. Ma è evidente pure la ricaduta civile di questa tecnologia. Un satellite appositamente … Continua la lettura di L’energia solare dallo spazio alla Terra con le microonde
  • L’accesso allo spazio costa sempre meno
    Un parametro, quello dei costi, sta scendendo velocemente. Merito della concorrenza, delle nuove tecnologie e diciamolo pure anche di SpaceX che ha inaugurato il recupero del primo stadio di un lancio orbitale. La precisazione è necessaria perché in effetti il primo a tentare con successo questa procedura fu Jeff Bazos della Blue Origin che però lo aveva applicato a voli suborbitali.Un po’ più facile … Ora ci prova la Virgin che porta avanti la su tecnica, applicata ai voli commerciali suborbitali ma che ora tenta il salto con i piccoli satelliti in orbita bassa. Ma non è finita! Vi sono … Continua la lettura di L’accesso allo spazio costa sempre meno
  • Gli astronauti di Artemis saranno pedoni!
    Si, proprio così! Appiedati! Almeno nelle prime missioni. Ci si sarebbe aspettato che con una capsula come la Orion riprogettata con tecnologia attuale, anche il rover lunare subisse la stessa ingegnerizzazione. Invece no! Gireranno a piedi con tute molto più comode e con maggior autonomia che gli permetteranno di passeggiare per 16 km anziché il solo km delle tute di Buzz e Neil di Apollo 11. Anche l’ambiente polare della prima missione di Artemis sarà molto più “duro” rispetto all’equatore del progetto Apollo. La scelta del polo sud è legata alla ricerca di acqua ghiacciata dentro ai crateri mai esposti … Continua la lettura di Gli astronauti di Artemis saranno pedoni!
  • Un’altra ottima notizia per la SpaceX!
    Quando feci una analisi dei nuovi mezzi di trasporto per astronauti che la NASA aveva approvato per sostituire lo Shuttle, ad uso della nostra rivista “il Cosmo News”, rimasi stupito delle conclusioni dell’agenzia spaziale americana. I vincitori furono Boeing con il suo CST-100 Starliner e Space X sia con il suo vettore Falcon 9 che con la capsula Crew Dragon.Ciò che mi stupì fu il fatto che alla Space X venne negata la sua più grande opportunità: quella del riuso! Infatti, al momento dell’accordo, la NASA abilitò i mezzi con astronauti della SpaceX solo per la prima missione umana.Quell’hardware avrebbe … Continua la lettura di Un’altra ottima notizia per la SpaceX!
  • Un passo avanti verso il ritorno sulla Luna attraverso la collaborazione internazionale!
    Una trattativa difficile ma che io ritengo necessaria per arrivare all’esplorazione ed allo sfruttamento condiviso delle risorse del sistema solare.Sarebbe importante partire con il piede giusto! Il Gateway sarà una pietra miliare in questo percorso ed è per questo che è auspicabile che un accordo russo-americano vada a buona fine.Certo la NASA sulla Luna ci tornerà nel 2024, o giù di lì, con o senza i russi, non solo perché lo ha detto Trump ma perché lo avrebbe detto, o lo dirà, qualsiasi altro presidente repubblicano o democratico. Realizzare questa base lunare con anche la partecipazione russa, oltre che canadese, … Continua la lettura di Un passo avanti verso il ritorno sulla Luna attraverso la collaborazione internazionale!
  • Finalmente Insight è riuscito ad introdurre la sua sonda nel suolo marziano.
    Chi di voi ha seguito l’avventura di questo lander della NASA sa bene quanto il mondo scientifica aspettasse questa notizia! Buona parte degli obiettivi di questo lander erano e sono legati a questo probe che non ne voleva sapere di perforare il suolo.È incredibile la flessibilità operativa di questi robot. Con il simulatore a terra si riescono ad effettuare innumerevoli tentativi prima di trovare la strategia giusta, ma non bisogno scordarsi che sono due oggetti diversi in due ambienti completamente diversi! Alla NASA ci sono dei tecnici che guardano, ragionano ed eseguono, su Marte non c’è nessuno!L’articolo che vi propongo, … Continua la lettura di Finalmente Insight è riuscito ad introdurre la sua sonda nel suolo marziano.
  • Così Perseverance raccoglierà 43 pezzi di Marte
    Il rover è dotato di un sistema di prelievo dei campioni Nonostante questa pandemia abbia costretto gran parte del nostro pianeta ad un isolamento forzato ma necessario, la ricerca e l’esplorazione non si sono fermate, e un gruppo di Ingegneri e Tecnici del JPL hanno continuato coraggiosamente a lavorare in nome della Scienza.Dopo oltre quarant’anni dalle sonde Viking1 e 2, e dopo le strabilianti imprese di Spirit, Oppurtunity e dei sette anni di ricerca del rover Curiosity, la nasa fa uno step in avanti con la sonda Perseverance che verrà lanciata su Marte tra il 20 luglio e il 6 … Continua la lettura di Così Perseverance raccoglierà 43 pezzi di Marte
  • Veicoli spaziali “morti”: su Marte notati in nuove foto
    CI SIAMO!!! La domanda se siamo soli, ha forse trovato risposta in foto che ritraggono un mezzo, una sonda ormai inattiva sulla superficie del pianeta rosso??? Abbiamo finalmente la prova che Marte sia stato meta di una civiltà aliena che vi ha inviato un suo rover di superficie come abbiamo fatto noi terrestri per anni??? Il titolo lascia intendere questo o perlomeno il suo autore aveva probabilmente questo intento, ma niente paura, nessuna prova di vita aliena vicino casa nostra. Si tratta soltanto di immagini scattate da una sorprendente sonda terrestre che continua a stupirci e ad affascinarci con la … Continua la lettura di Veicoli spaziali “morti”: su Marte notati in nuove foto
  • Space X sempre più vicina al test di volo della sua astronave Starship
    Il programma spaziale della SpaceX rischia di produrre mezzi di trasporto spaziale che supereranno, come prestazioni, quelli di qualsiasi agenzia spaziale governativa, NASA compresa.Il veicolo completamente recuperabile e riutilizzabile sognato da Elon Musk, lo Starship, sarà la soluzione finale (almeno per un certo periodo) per il trasporto passeggeri nello spazio.Lo “spazio” inteso da Musk non è solo la Stazione Spaziale, cioè l’orbita bassa terrestre. No! Starship è (sarà) un veicolo studiato per portare passeggeri, tanti, sulla Luna e su Marte e, perché no, anche da un continente all’altro in poco più di un’ora.Lui usa un metodo collaudatissimo e vincente per … Continua la lettura di Space X sempre più vicina al test di volo della sua astronave Starship
  • Andiamo a vivere sulla Luna o su Marte?
    Prima di tutto, Buona Pasqua!La voglia di evadere è tanta, ma dobbiamo stare in casa. Spero di aiutarvi con queste considerazioni.Il titolo di oggi è evidentemente una provocazione: meglio restare qui sulla Terra e mettersi in testa che è una sola e che la dobbiamo preservare.Credo e spero che questa pandemia di positivo ci lasci una visione diversa del nostro futuro. Un futuro consapevole, equilibrato e sostenibile. Quello di prima non lo era. Non so come sarà, ma sara diverso!Mi è venuta in mente questa provocazione perché, andando a fare la spesa in questi giorni di Covid-19, si vedono immagini … Continua la lettura di Andiamo a vivere sulla Luna o su Marte?